PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per ciò che concerne i princìpi primi, siamo tutti nella stessa ignoranza in cui eravamo nella culla

 


4
4 commenti    

4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 25/07/2013 23:47
    Se è per questo anche per quanto concerne i principi secondi. Siamo sempre metafisiche egoiste e inespresse.
  • Ettore Vita il 01/02/2012 10:48
    I profeti possono dire di conoscere tutto, perchè nessuno li può contraddire.
    I principi primi sono come l'etere, non esistono; come non esiste il bene e il male in assoluto. Sono categorie dello spirito.
  • Maddalena Gatto il 17/05/2010 16:34
    Siamo destinati al buio fino alla fine
  • il 17/03/2010 16:22
    Puoi parlare solo per te. Anche se il risveglio spirituale, che consente di vedere i principi universali, è un evento estremamente raro, nondimeno è reale nella sua rarità. I Profeti quei principi li conoscono perfettamente nella loro perfezione che è totalità, e anche l'umanità inferiore annovera individui che questi principi mostrano di conoscere per come li applicano alla loro vita, ma la natura dei principi universali, ai quali l'esistenza è sottomessa, impedisce di comunicarne l'essenza. Così è perché la Libertà assoluta intrinseca all'Assoluto non può contraddire se stessa e togliere all'individuo il compito di vedere la verità senza che questa gli venga inflitta abusivamente come costrizione. L'Assoluto può tutto, ma non contraddire se stesso nelle sue proprie leggi universali.