username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Scirocco e tramontana-fiaba d'amore e d'odio-

Scirocco e Tramontana
l'un per l'altra in amore presi
decisero di sposarsi.

Quel giorno, lei per esser più bella
con arabeschi fiocchi di neve
ornò l'azzurra gonnella,
sul capo pose una corona
di ghiaccioli luccicanti
risplendenti più dei diamanti.


Scirocco vento caldo e impetuoso
appena arrivò all'altare
subito la splendida sposa volle baciare.

Ma il suo focoso abbraccio
sciolse tutti gli ornamenti
dal vestito della sposa
e Tramontana profondamente offesa
più Scirocco volle sposare.

Ancor oggi, pur se tempo è passato
il litigar fra loro non s'è placato,
non si possono vedere.

Se lei con spirito artistico
in una notte d'estro
con candelotti di ghiaccio
tutto copre e ricama
giunge Scirocco
a guastar la sua trama

così quando lui la terra
bagna con pioggia calda e sabbiosa
come fosse una serra
dal freddo la protegge

ecco che lei algida emerge
e tutto asciuga
mettendo il caldo in fuga.

Fra loro mai ci sarà pace
ma solo astiosa guerra.

 

0
9 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/01/2015 12:09
    Anche se in tremendo ritardo, tanti auguri Loretta, ottima metafora dell'incomprensione e nel impossibile dialogo, complimenti per questa tua.
    Mi scuso per la mia scarsa presenza, certo è che i miei giorni, anche se a tempo pieno da tranquillo pensionato, non li passo davanti al monitor del computer in più a scrivere inutili commenti, non vale nemmeno l'aggettivo logico che compete a un elemento del genere.
    Plaudo, al tuo e di altri ospiti del sito, metodo di non ribattere e di lasciar fare
  • Anonimo il 15/12/2014 18:05
    Essere Signori non è da tutti ed un encomio va a chi non raccoglie le offese, ma farsi sbeffeggiare così dà spazio all'insulto di chi offende. Certo però che se proviene da chi soffre di diarrea cronica, non c'è da preoccuparsi se non per il fetore che emana...
    Ottimo lavoro, loretta.
  • Rocco Michele LETTINI il 14/12/2014 21:44
    Una fiaba che sposa il comportamento umano... Eccezionalmente vera... FELICISSIMA SETTIMANA LORY
  • cristiano comelli il 14/12/2014 18:04
    Bene, cara Loretta, vedo che anche tu, come la nostra amica Verbena, hai reso con venature esopiche il rapporto tra questi due venti, sublimi ambedue e destinati forse a rivaleggiare sempiternamente, una sorta di odi et amo di catulliana memoria. Spesso dagli antagonismi, se vissuti nel reciproco rispetto, nascono intuizioni deliziose che avvantaggiano il mondo intero. Speriamo che gli esseri umani sappiano scoprirsi scirocco e tramontana, diversi, talora intenti a rivaleggiare ma, nei momenti topici, disponibili a percorrere insieme l'impervio ma pur sempre affascinante sentiero della vita. Un caro saluto.

9 commenti:

  • Salvatore Romeo il 18/04/2015 11:41
    Molto bella. Piaciuta.
  • Mario Olimpieri il 21/02/2015 16:52
    Poesia interessante e fiabesca che contrappone un matrimonio impossibile, perché contrapposti sono gli interessi e le prerogative dei ventosi sposi.
  • Andrea Calcagnile il 24/01/2015 22:31
    Stupenda, hai cantato due dei fenomeni naturali, complimenti.
  • Giuseppe Vita il 24/12/2014 05:55
    È un canto dedicato a due venti opposti che tra di loro generano un legame indissolubile quale esempio di vita esemplare. Piaciuto, un saluto ed un augurio per Natale a te e famiglia!
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 16/12/2014 12:27

    poverina la piccinaaaaaaaaaaaaa...

    bla bla bla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0