PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Trasgressione

alla domanda
"cosa, al giorno d'oggi è,
per te, trasgressivo?"
lui sospirò,
tirò delicatamente su col naso
la pappetta verde
che giaceva
in fondo alle sue cavità,
quindi rispose
"la trasgressione è
un problema che
non mi interessa.
trasgredire cosa?
un altro infimo
umano cervello.
anche scrivere
può essere trasgressivo
in questa società.
persino leggere.
la gente chiede miti ribelli
cui puntare il dito.
prima volevano il pazzo
tatuato che disobbediva
alle regole basilari della comunità.
un tempo i tatuaggi
li facevano in galera.
oggi sono tutti tatuati.
la moda dei "diversi"
è sempre stata quella
di non essere alla moda.
forse, ai giorni nostri,
la vera trasgressione
sta nell'omologazione."
poi ci fu silenzio.
qualcosa stava raschiando la porta.
il tizio che aveva fatto la domanda
andò ad aprirla
e fece entrare il vivace furetto
dal pelo ispido
quindi disse
"Aristotele, vieni qui da papà."
avvolto in un'ampia vestaglia
gialla fosforescente.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0