PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Acquario

Nascosto da anubians in fiore
che mi proteggono dai pesci più grossi
che si sa mangiano i più piccoli
passo la mia vita fra ghiaietta e terriccio.

Quale mutazione della forma o nel colore?
Alta concentrazione di veleno
che altera il valore
sbiadisce il colore
sfilaccia la lunga pinna a velo,
io te lo dico a cuor leggero:
il futuro è annegato.

Il fondale è alto
l'ossigeno non è molto
la visibilità bassa
il filtro non filtra
qualcosa non torna,
anzi ristagna,
eppure siamo tutti qui
come in un ballo in maschera
agghindati da pesce pagliaccio
a badare all'apparenza
a più non posso
a mettere in mostra sgargianti colori
a petto in fuori
naturali o innaturali.

Squallidi coralli di plastica!
Ho pulito il vetro
vedo e non ti vedo
gocce che scivolano
vedo e non ti vedo.

c'è traffico nell'acquario
cerco un anfratto
per nascondermi dal mondo
che mi vede e non mi vede.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0