PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Joker, il ritorno

Davvero, non mi riconosci?
seppure truccato, non commettere l'errore di credermi un pagliaccio!
ritorno dal centro d'un turbine di sinistra gioia,
per sfatare radicati luoghi comuni,
per dare disturbante voce, a una delle molteplici facce
della personalità.
mi ripropongo eclettico e buono con la soluzione all'enigma
del mio piccolo personale successo,
ottenuto: giocando la carta vincente, d'una bravura d'esimio illetterato,
e dando sfoggio di creatività, facendomi beffe dei più.
adesso, sputo schifezze dal gusto amaro marcite in bocca,
su teste da cartoon sedotte dallo star system;
ripulisco, snobbandoti con stile, le maniche della mia nuova giacca,
dalla polvere di mummie inebetite,
per raggiungere un livello superiore d'arroganza e vanità.
fervono i preparativi con ricchi premi e cotillon, solo per pochi amici, veri,
mentre ammufisci seduto davanti alla tv,
guardando il tuo programma preferito del: chichichi cococo curucurucurucurù quaquaqua
e vivendo la finta vita a puntate di altri.
intanto io, la mia la creo, fino al prossimo indovinello.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 07/12/2016 15:22
    Un turbinio di parole, tutte perfettamente collocate all'interno di una gran poesia di gran senso e effetto!!!

1 commenti:

  • Emanuelle Patis il 21/11/2016 13:51
    << mentre ammufisci seduto davanti alla tv,
    guardando il tuo programma preferito del: chichichi cococo curucurucurucurù quaquaqua
    e vivendo la finta vita a puntate di altri.>> Decisamente bruciante ed efficace...
    intanto io, la mia la creo,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0