PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Infedeltà

Non lasciarmi andare giù
nel fosso in cui l'inferno scorre
in una giornata di novembre che sembra primavera
tieni conto che io sarò perso senza di te
tu mi rinfaccerai che è tutta colpa mia
che me la sono cercata
che è tutto circolare come un anello.


Un inizio, una fine
una sposa scalza che corre controvento,
senza un senso.
Tutto gira attorno al simbolo dell'anello
che scorre nelle vene
che rende tutto intenso,
più profondo
la fede e le promesse.

Bouquet di carne e rose nere
ma non pregherò per tutte le volte che ho peccato
il cerchio si è spezzato!

Infedeltà!

Non lasciarmi giù
nonostante tutto
l'acqua del fosso è putrida.
Colpa tua, te la sei cercata!
Ogni bugia è una lama affilata nella carne,
nella sacralità.

Il cerchio/anello spezzato
infedeltà!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 02/12/2016 07:04
    Ho letto la poesia senza sapere di chi fosse e ho capito subito che era la tua... coerente nello stile, immaginifica, bella... bravo friv.

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 03/12/2016 21:50
    Interessante questo lavoro nipotino bello
  • frivolous b. il 02/12/2016 10:52
    troppo buono... e grazie soprattutto per quell'"immagnifica"

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0