PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quest'amore come un kalashnikov

quello è il silenzio della presenza,
il silenzio che hai sentito oggi,
quando mancavano 5 minuti alle 3
e la birra non era un vizio come per gli altri
ma drizzava i muscoli eccitati,
faceva ballare le assi,
chiudeva me e te in un unico corpo,
come due mani unite in preghiera.
oggi fu il giorno del silenzio
e nel sudore vi era anche silenzio
e anche nei tuoi occhi chiusi,
così simili a due mandorle,
così simili a un equatore spezzato
che divide il dolore dal futuro.
oggi era il giorno,
e io non ero un uomo
e tu non eri una donna,
e le nostre mani erano due ali
mentre si afferravano
nel fragore di quel silenzio.
solo gli angeli lo cercano.
quest'amore come un kalashnikov
che esce dai nostri sessi,
catturando tutto.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 05/12/2016 09:22
    Sono molto belle le diverse immagini, la birra accostata ad un vizio irrinunciabile, due corpi uniti come due mani in preghiera. E due ali, due "angeli", non due uomini. Una poesia fatta di sentimenti quasi devoti.
    Piaciuta.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0