PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Immacolato (Acrostico)

Immuni da macchie, fortemente voglio...
Mentre vedo fanciulli che stillano,
Mentre sento vecchietti che implorano,
Abbattuti giovani che a fatica bussano,
Cinici esseri che sganasciano dalle risa,
Oltraggianti egoisti che ledono volutamente.
Levo grido per stizza,
Amarezza sgorgo cotanta,
Tanto sono provato, tanto e' il disgusto.
Ottuso, sol chiedo, intenso... smisurato amare...

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 09/12/2016 07:26
    Bello sia nella forma che, a maggior ragione, nel contenuto.

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 08/12/2016 11:46
    DA FACEBOOK:

    Stefania Balsamo - Un grido di indignazione si leva alto a sottolineare tutte le brutture che ammorbano la nostra esistenza e chiede a gran voce che ogni "macchia" sia cancellata.
    Tanti e tali sono i mali che ci attanagliano: bambini che piangono di dolore, vecchi che implorano pietà, giovani privati del futuro, esseri cinici che ridono delle disgrazie altrui e su queste prosperano col loro egoismo...
    ... di fronte a tutto questo, non si può rimanere impassibili ed è tanta la stizza, l'amarezza, il disgusto... l'unico e solo antidoto è solo l'amore... è amare! Ed è questo che alla fine si invoca affinché tutto il male possa venire esorcizzato.
    Grandissima riflessione a dimostrazione ancora una volta, di una superiore sensibilità dell'autore.
    Componimento molto apprezzato.
    Grazie per la condivisione, Rocco, buona giornata e buona festa dell'Immacolata a te!

    -----
    GRAZIE STEFANIA - BUONA FESTA DELL'IMMACOLATA.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0