PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sulla tristezza

deprimersi? cedere alla tristezza?
complicare lo spettacolo
con vaneggiamenti da esistenzialismo ontologico?
fare tutto col cervello
e privare ai sentimenti di sragionare stravolgendo la nenia
quindi ragionando analiticamente dire:
"questa non è una bella commedia!"
poi organizzare cose come
riunioni
pranzi
uno spazio al cimitero con vista sulla tomba di Keats
appuntamenti dal dentista
angosce da telebombardamento
poste
supermercati
suicidi
oppure infiacchire quella stessa tristezza
con chirurgiche anestetizzanti chimiche scorciatoie da ventunesimo secolo
no, non mi sembra una grande idea
meglio masticare frittelle di matematica
voglio dire, affidarsi all'ordine, essere ordinati
e quindi
giù, vite da ragionieri
con prati di perfetta tosatura
un chicas sul lato destro
una schiera di limoni sul sinistro
la bella auto da lucidare ogni domenica mattina
la moglie grassa con piccoli occhi di minuscola luce
tre o quattro bambini che vanno alla scuola elementare -
e il giorno del tuo suicidio diranno:
"mio padre era un uomo per bene!"-
e magari anche un cane, un pastore tedesco, no un labrador, meglio
che coi bambini va certamente più d'accordo
e l'arte? e il mistero delle cose che si rivela nell'arte?
tutta roba irrazionale quella
bene, l'arte è una cosa straniante
lasciamola ai relitti umani, l'arte
lasciamola ai nottambuli con le ginocchia sbucciate
cazzo devi fartene dell'arte
è merda, merda!
già mi vedo a 50 anni,
seduto su una sediolina in un angolo di un piccolo appartamento,
coi pidocchi che mi mangiano la testa,
grandi occhiaie nere come un marchio sulla faccia,
una sigaretta ciancicata che mi penzola dal labbro,
le mani bianche e ossute che cucinano uova di galline d'allevamento in un pentolino,
tutta la casa piena di libri sistemati in varie librerie,
lasciato da una donna morta poi per orverdose,

12

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/01/2017 07:11
    Che sia una una scelta di vita nel gaudio e nella prosperità.
    Oculato seguitato poetico.
    Lieta giornata.
    *****
  • vincent corbo il 26/01/2017 07:01
    Anch'io scelgo la vita... non mi piace guardare programmi sull'accoppiamento dei conigli... e neanche il panzone (pancetta sì

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0