PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ingombro

Un macigno di diffidenza
copre l'attimo, soffocandolo.
È arduo ritrovare la strada
quando questo accade.

Un rezzo desueto carpisce
la persuasione che, da belligerante,
si fa frugale - e tremola,
come una foglia di capelvenere.

L'abiura va compiuta così,
troncando l'abbraccio ozioso
che striscia sul nervo delle
giornate e ingombra, ammuffito.

È pronta la legna per ardere
e arderà se tu lo vuoi.
Per accendere, basta un soffio
di pietà e una tensione amica.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 31/01/2017 05:39
    UNA QUARTINA DI CHIUSA PIU' CHE SUPERLATIVA AD AVALLARE QUANTO SEGUICATO IN ARGUTO VERSEGGIO.
    LIETA GIORNATA, WALTER.
    *****
  • Gianni Spadavecchia il 30/01/2017 21:04
    Parola forti a scaraventare concetti su questa poesia.
    Particolarmente apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0