PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Milano, oggi, il mondo

quando muori ai bordi delle borse
della spesa e dietro le vetrine scintillanti
di Milano, sei una donna o un uomo, un capitale
che nel frugale mito delle scarpe

e borse col cinturino in ecopelle
frantuma l'ombra delle chiese
diventa foga di Milano universale
di piccioni e Abbiategrasso m2
nel brulicare di cappelli.

tu impara la quiete del cammello
e trona indietro all'oro
del regresso, quando Milano
era ancora Milano
e il kebab un angolo di mondo

e non in facebook le foto del profilo
i ciondolini di pandora a 30 euro
che tutto è destinato a ritornare
ritorna sempre tutto indietro
all'oro, la campagna, il silenzio.

 

3
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0