PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il viandante

Una domanda sorge spontanea
con dolce angoscia
nella ricerca amorosa
nella sua corsa per il mondo
Dove sei?
Where are you?

Sciocche bisacce ha il viandante
Il sale, antico rimedio
è nei forti sapori che fermano la follia
Dove sei tu, viandante? Chi è che interroghi?
Where are you, I mean where am I?

Fai un segno che ricordi
che il tu, amore, sei tu
you are you
questo marchio
ci dirà
ti dirà
mi dirà
la bellezza e la sua anima esistono
nell'esitazione di una risposta
che non appartiene a un padre
o a una madre
ma che abbiamo appena creata
insieme.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/02/2017 11:06
    la tua professionalità è fascino non solo poetico.
    Il mio encomio e la mia lieta Domenica, Roberto.
  • Walter Tresoldi il 04/02/2017 15:28
    Mi piace questa tua immagine dell'uomo come viandante, carico di dolce angoscia e di ricerca amorosa: concetti che condivido.
    Mi piace anche il fatto che nel finale scopri ed esalti la bellezza che è in noi.
    Gli inserti in inglese sono come stacchetti musicali.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 04/02/2017 09:38
    La poesia è molto carina, leggera da leggere. Questi inserimenti di note "inglesi" la rende originale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0