PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Bassezze

Ho guardato dentro al dorso
Ma Non ho visto niente
Solo il niebiccio di quelli
Che furono fantasmi
E mangiarono, uno per volta
Tutto dentro quella luminisciente formaggiera,
E poi il cuore,
l'abominio, il cervello delle pulsioni, il bostik delle bassezze,
Se ne sta fermo lì, codardo, quel maledetto pulsare inesauribile mi rende così deforme.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0