PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ho perso l'uso

Ho perso
l'uso della penna
e scrivo battendo a macchina

ovvero sulla tastiera del pc.
Così mi perdo in microchip
e condivido con chi legge

il mio battito (del cuore)
il nostro battito (dei cuori)
e punto a capo.

 

3
2 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 17/03/2017 06:07
    ... dalla penna, alla macchina, al pc... c'è sempre il cuore che batte e che scrive finanche in versi!
  • Andrea Circolo il 11/03/2017 11:25
    Il mezzo cambia, lo scopo no! Apprezzata
  • Antonio Tanelli il 11/03/2017 11:14
    Pensiero poetico: chiaro e godibile. molto apprezzato da parte mia.
  • Rocco Michele LETTINI il 11/03/2017 05:27
    DILIGENTE QUANTO VERO SEGUITAR POETICO.
    SERENO FINE SETTIMANA, RAFFAELE.
    *****
  • Walter Tresoldi il 10/03/2017 13:17
    La poesia come condivisione, come dono.
    Come te, ho anch'io perso l'uso della penna a vantaggio del pc.
    L'importante è non perdere la voglia di comunicare.

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 13/03/2017 04:25
    tempi moderni ma il cuore è lo stesso, ciao raf, bravo
  • Gianni Spadavecchia il 11/03/2017 17:51
    Scrivere con carta e penna fa tutto un altro effetto è vero, ma anche questi versi non sono per niente male.
    Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0