PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sulla cultura

Ed ecco lo scaffale pieno zeppo
Di quel fogliame anche sì detto manuali
La matematica del pazzo è acculturarsi
È darci dentro leggendo libri e giornali.
Poi c'è salinas che richiama
A un architettura della forma in perfezione
Ma dimmi un po' è proprio necessario
Questo scervellamento, dei neuroni l'accelerazione.
Certo che noi ci sentiamo poeti
E abbiamo bisogno di espandere il glossario
Ma la sacra ignoranza, il desa da copertino
Che levitava ciecamente, temerario,
è forse vero che lenisca la vita?
Che tutto non potrai mai sapere
In questa sfilza infinita
Di domande che seguono l'una all'altra
Non sono un socratico e rinnego
È forse cieca vanagloria o incontenibilità dell'ego?

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 25/03/2017 07:05
    Curiosità, il voler scoprire una qualche verità, oppure una luce in fondo al tunnel.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0