PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vento pei poeti

A noi il vento piace.
Perbacco se ci piace! Purché non sia forte -
purché non sia troppo - troppo forte.
Una dose media - da poeta -
che spiri ricco d'ispirazione.
Da abbinare con il mare
e coi fanciulli che corrono a giocare.
Un vento che carezzi le pianure -
non che le sconquassi e le distrugga.
Un vento qualunque:
quanto basta a irritare l'acqua nelle conche.

 

4
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 28/03/2017 11:15
    Ma che poesia hai scritto? Un vento capace di darci purezza, come il mare, il cielo o un bambino che sorride felice.
    Un vento a metà strada, perchè troppo poco non farebbe effetto e troppo ci distruggerebbe dentro.
    Stupenda.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/03/2017 08:06
    MIRABILMENTE COMPOSTO... METAFORICAMENTE ECCEZIONALE...
    *****
  • vincent corbo il 28/03/2017 06:24
    Il vento deve portare aria nuova, nuove idee, turbolente novità, sennò non è altro che aria inquinata in movimento oppure scirocco caldo e afoso che fa perdere la ragione a quei pochi che ragionano.
  • Raffaele Arena il 28/03/2017 05:05
    Opera "leggera" e divertente, scritta con capacità tecnica e ironia. Piaciuta.

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 28/03/2017 22:31
    Verde que te quiero verde
    verde vento, verdi rami...

    così comincia il romanzo sonnambulo di Garcia Lorca e lui nel vento ha trasmesso ogni sensazione più terribile, e lo capisco, perché anche a me il vento mette inquietudine perché solleva le gonne dei pensieri e ci si ritrova nudi. I vento è dei poeti e i poeti si perdono nel vento.
    Ciao Silvia
  • Walter Tresoldi il 28/03/2017 14:21
    Questa poesia, in effetti, è double-face, un po' leggera e ironica e tende a stigmatizzare l'uso a volte troppo facile che noi facciamo di argomenti (come il vento) già di per sè poetici e romantici.
    L'ultimo verso è un richiamo a parole di Mario Luzi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0