PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ti sognerò stanotte

Stanotte
appena il bianco carro della luna
s'alzerà nel cielo


sarà così intensa
la nostalgia di te
che costretta sarò
a visitarti in sogno.

Nessuno
vedrà il mio onirico spirito

nessuno mi chiederà nulla:
dolce e intimo è il mio segreto d'amore...

So
che mi pensi
e non mi hai dimenticata

per questo lascia la tua porta socchiusa.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 26/07/2017 11:36
    Il solito bel poetare di chi se ne intente. Brava! Anzi Bravissima!
  • Maurizio Cortese il 08/05/2017 09:49
    Quella porta socchiusa mi ricorda un passaggio della canzone Anthem di L. Cohen "C'è una crepa in ogni cosa
    È così che entra la luce". Evocativa e appassionata.
  • Antonio Tanelli il 01/05/2017 08:52
    Bella, delicata e eterea proprio come la piacevole sensazione di un sogno.

2 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 30/04/2017 16:29
    UN SENTITO ET ESPLICITO VERSEGGIO.
    SERENA SERATA DOMENICALE.
    *****
  • matteo picuti il 30/04/2017 10:54
    la mancanza di qualcuno a volte è struggente.
    bei versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0