PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sarò la vostra voce

Sarò la vostra voce fin quando avrò voce,
sarò nelle lacrime che verserete
e nel sangue che bagnerà strade e pietre;
sarò la mano che fermerà l'odio e il disprezzo
e la bocca che griderà per voi la vostra rabbia.

Sarò ovunque c'è povertà, dolore e morte
per gridare a potenti e prepotenti
che fino a che non ci sarà giustizia,
fino a che non ci sarà pace,
fino a che non ci sarà amore
verso coloro che soffrono,
fino a che verrà versato il sangue
di innocenti senza colpe,
di qualunque età, sesso, razza, specie,
non ci potrà essere vita che valga
la pena di essere vissuta.

Voi che andate fieri delle vostre ricchezze,
voi che disprezzate chi è disperato,
voi che non sapete guardare negli occhi
di un povero che rovista tra i rifiuti
o di un maiale che guarda con terrore
il coltello che metterà fine alla sua vita,

voi che non vedete la tristezza
di un cane rinchiuso in un canile
o la rassegnazione di un leone
o di una tigre chiusi in una gabbia,
voi che mangiate i resti scomposti
di esseri viventi uccisi senza colpe

voi, voi tutti siete gli artefici
di questo mondo intriso
di dolore e disperazione.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 24/07/2017 07:52
    Saranno parole di vita gaudiosa le tue.
    Lieta settimana.
    *****

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0