PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un vago ricordo

Continuo a macinare parole senza grano
a recitare un rosario profano
e intanto le persone si allontanano
quelle che mi amavano
ma anche quelle che mi odiavano
e io ho iniziato a dimenticare volti
le amicizie svaniscono
tutto affievolito
dalla mia volontà inconscia
di fare il vuoto attorno a me
per riempire le mie giornate spente
eppure felicissime!
Fino a non provare più nessuna emozione
tutt'al più un barlume di erezione
al ricordo di un dato sentimento lontano
più per vanità che per altro.


Macino persone
per fare terra bruciata attorno a me,
condottiero spietato
alla conquista di lande desolate
, ma non per me,
spigolo parole pensando all'arte
ma è tutta una pacchiana burla,
una truffa, uno scherzo!


Eppure ci sono stati tempi d'oro
vivaci scambi di idee
(anche dispute fra re e regine!)
ne ho un vago ricordo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0