PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Preghiera agnostica

Schioda le mani da quell'orrenda croce
povero Cristo che ti porti addosso
l'invenzione perversa del peccato.

Metti i piedi sull'erba, anch'essa è dio
e dio è pure l'albero di Giuda
e quella donna ignuda che ti muove incontro.
Prega con le sue carni e il suo profumo
ché far l'amore è infanzia, Uno, redenzione.

Rifiuta il ruolo, Cristo generoso
lordato dagli inganni delle Chiese.
Prega per dire terra, casa, cuore, firmamento...
Getta le religioni in pasto al vento.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0