PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sita

Con eleganza cafona tu ti muovi fra gli
spazi grigi delle strade,
gentile a volte, ti fermi e fai salire,
ma gratis non offri niente, che dire...

Quando s'incrociano due carovane alla
stessa altezza, oh che bellezza!
Tu ti fermi un attimo a salutare mentre noi
dentro alla tua pancia ad aspettare.

Affacciarsi al finestrino è molto
imbarazzante,
non vedi altro che il sosia di tua nonna
dall'altra parte.

E così riprendi il tuo andamento sinuoso,
portando noi altri al nostro lavoro.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0