PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Deca Sillabi

Prepotente lontano risuona
il silenzio che maschera l'odio.
Sommergendo remote memorie.

La fanciulla comunque vincente
ha deciso: non resta più tempo,
non c'è voglia, non c'è più ragione.

Stancamente resiste un ricordo
di una sera piovosa a settembre,
di una strada che non ha ritorno,
della voglia di amarsi per sempre.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0