PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Era una stella

Era una stella
la mia stella,
quella che avevi tra le dita.
Tanto vicina al cuore da scaldarlo,
tanto vicina agli occhi
da richiamare una lacrima
e tu, abbagliato dalla luce
hai preferito chiudere gli occhi,
aprire le mani
e lasciarla cadere.
Ora vedi meglio,
ora non senti più dolore,
ma il tuo cuore è ancor più freddo,
le tue mani completamente vuote
e lassù lontano,
nel tuo cielo
dove non vuoi più guardare,
una stella ormai lontana
diffonde la sua luce
che era tua...

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0