PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La solitudine

Rimane lei
a baciarmi la notte
labbra di vento
lingua tagliente

Mi sveglia
con carezze gelate
e labbra cucite
al mattino è vuota

Mi accompagna
nessuno la vede
tutti perseguita

A volte facciamo l'amore
a volte mi devasta,
le imploro pietà

Odio quando sta zitta:
è più presente

la mia anima tortura
il mio cuore consola

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 24/10/2017 11:01
    La solitudine è una compagna di viaggio di chi ha ricordi di amori o presunti tali, ma è anche un trampolino per altri voli.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 24/10/2017 11:32
    È un continuo susseguirsi di sensazioni, infinita ripetizione.
    Ha un gran potere la solitudine, forse il più forte che esista.
    Bei versi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0