PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Apri gli occhi

Apri gli occhi
e rivolgili all'indietro
in un groviglio di serpi
sulle paludi gorgoglianti

Ora, rivolgi il tuo sguardo avanti
non vedrai altro che figure d'estranei
mobili e suppellettili, promesse
imbandite d'insulsa baldanza

Qualche volta ti sentirai un santo
che, a rimirar le cose, non piange
ma si commuove imparando un sermone
sortito dalle acque del mare.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 04/11/2017 19:33
    davanti e indietro non è un bello spettacolo, hai scelto il basso, il mare, manca l'alto, un vuoto forse pieno, bellissima l'ultima strofa, poesia di spessore

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0