PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tra il bianco e il nero

è un viaggio in solitudine
quante sfumature ha il mondo ti chiedi
quante declinazioni verso l'orizzonte
ed è una visione in negativo

quante strade camminate
quanti sentieri battuti, deserti
quanti mari attraversato abbiamo
è tutta una visione in negativo

tra il bianco e il nero
c'è una zona franca
un riparo per gli eroi

tra il bianco è il nero
dove il conto lo paghi
prima o poi

quante terre sommerse
quanto dolore non urlato
quanti fili strappati nella mano
in questo tempo in negativo

ma alzi gli occhi al cielo
questo sole che ringhia non invano
questi raggi che penetrano da lontano
nel tutto che vole al positivo

tra il bianco e il nero
c'è un sentiero abbandonato
senza riparo per gli eroi

tra il bianco e il nero
se guardi in alto troverai
un tempo nuovo per noi.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio il 09/11/2017 09:59
    Bellissima, oltre alla musicalità il testo si arrichisce di riflessioni profonde. L'ho molto apprezzata.
  • Gianni Spadavecchia il 08/11/2017 08:31
    C'è molta musicalità in questa opera, sembra quasi essere il testo di una canzone.
    Buone rime e buoni versi che si sposano agli altri.
    Mi è piaciuta abbastanza.

1 commenti:

  • Cristiano Stella il 08/11/2017 20:44
    ed è un testo di canzone... io più che poeta sono, mi sento e rimarrò un cantautore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0