PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dammi il tempo madre

Quante preghiere
non ho recitato
sulle tue lacrime di sale
di occhi levigati
dalla corrente dell'amore.

Riflesso nello specchio
di un'immagine sfocata
che rigiro fra le dita e
sul tuo petto
come i grani di un rosario
dentro le pieghe della terra.

Dove mi inginocchio
finché vedrò piagata l'erba
di elemosinare al tempo
l'ora dolce del riscatto.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • maria angela carosia il 15/11/2017 15:09
    Molto sentita questa tua poesia
  • Floriana Bianchi il 14/11/2017 18:45
    versi pregni.. il titolo lo sento come la parte centrale della poesia
    bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0