PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La favola della notte

Musa che accendi
tremolanti fuochi,
fiume che scorri tra le rive
della sera e dell'alba,
le tue virtù pacate
i tuoi silenzi
suonano dolcemente,
si condensano l'ombre
come spalmate oasi di tempo,
escono i puntini sempre accesi
dai labirinti ignoti,
sfogliano i desideri tra le dita...

Un'isola incantata sempre verde
lambisce il mare l'onda di confini
la riva nuda come una conchiglia
dove la spuma palpitante volta
lungo le insenature color miele,
maturano le notti fior di stelle
sullo stelo di sogni tra le righe
della favola dolce dove un bacio
sveglia la principessa addormentata.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Floriana Bianchi il 14/11/2017 18:43
    fra sogno e poesia... incantevole!
  • giuseppe il 14/11/2017 13:36
    Grazie Antonio, sei molto gentile.
  • Antonio il 14/11/2017 13:09
    La favola della notte che si desta improvvisa rivelando emozioni concrete. Molto bella ed apprezzata.
  • giuseppe il 14/11/2017 10:49
    Grazie Gianni, molto gradito il tuo intervento.
  • Gianni Spadavecchia il 14/11/2017 10:12
    E poi ci si risveglia dopo aver vissuto una favola del genere.
    Davvero molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0