PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ti rivedo così... madre

Due mani scarne
protese e
bramose di donare
ancora carezze
due occhi lucidi
che piangono preghiere
e due labbra diafane
che non sussurrano
più parole.
Ti rivedo così...
Madre
nell'ultimo capitolo
della tua vita
quando a lei ti sei
prostrata
consumando il tuo respiro
nei bianchi grani
di un rosario
che si era fermato
tra le dita.
Ma non si fermano
i ricordi
di due mani grandi
dove si plasmavano
i miei giorni
di due occhi
chiari e ludici
che riverberavano parole
e di due labbra dolci
che ancora profumano
d'amore.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • eurofederico il 13/02/2018 17:52
    carina, dolce, malinconica... la "vivo" anche io!... peccato solo la rima finale "parole-amore"(non amo le rime e a volte le vedo un po' forzate)

3 commenti:

  • maria angela carosia il 13/02/2018 14:45
    Una poesia che tocca le corde del cuore. Un carissimo saluto
  • Elena il 13/02/2018 13:04
    mi è piaciuta molto molto e soprattutto va giù facilmente
  • giuseppe gianpaolo casarini il 12/02/2018 08:36
    Dolce ricordo poetico della mamma: versi pieni di potere evocativo!
    Complimenti
    ggc

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0