PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'amore ai tempi del triste e del tetro

Davanti ad un rettangolo dovrei
dirti che t'amo? O scriverti, dietro
lo schermo, che verdi questi occhi miei
vivono ancora il giorno all'indietro.
Nell'ultimo ricordo oh cara sei
viva allora e lì solo, non nel vetro.
Si ferma il tempo come nei musei
al tempo dell'amore triste e tetro.
Viviamo; e se non è vita l'amore,
dove sta la morte? Forse è già viva:
sul viso chino che un moto ravviva
di chi lascia la via senza prudenza;
nascosta dietro la nuova demenza
della rete che intorpidisce il cuore.

 

2
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0