poesia "Agnello di Pasqua" di VINCENZO ROCCIOLO - Poesie di Pasqua
PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Agnello di Pasqua

Agnello di Pasqua,
tu non togli con la tua morte
i peccati di un crudele mondo,
ma sei solo vittima innocente
dei peccatori di un mondo avido
e senza rispetto per la vita altrui.

Perdona, perdona loro
perché non sanno
quel che fanno,
abbi pietà di loro
anche se per te non c'è pietà.

Il tuo sangue
sparso per il mondo
non serve a salvar l'umanità
ma a ricoprir di violenza
e morte chi di te si ciba.

Piangi, piangi o stolto umano
piangi con le lacrime
di chi condanni a morte e
con le lacrime di una mamma
che cerca il figlio e non lo trova.

Festeggia chi risorge dalla morte
con la morte nel tuo piatto,
festeggia ingoiando il sangue
di chi agonizzando ha negli occhi
la paura di morire e chiede aiuto
alla mamma col suo ultimo belato.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 06/04/2018 08:51
    UN EMOZIONANTE VERSEGGIO...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0