PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canto di un amor

Vago... e il cercar disperato di un amor immenso,
che respiri di gioie il cuore mio,
un dì, afflitto da pene immense.
Sento... il mio nome sussurrar soavemente
fra le morbide tue labbra
quasi a voler sfiorar le mie.
Ed un canto immortal
innalzo a questo cielo profondo,
ricolmo di stelle cadenti
il cui scintillar riscopre il desiderio nascosto
di un giovane cuore innamorato,
immerso lì... tra le tetre mura di una sfiorita civiltà.
Echeggia, impavido un grido di gioia
nell'infinita distesa azzurra..
ed ivi il campeggiar di una felicità nascosta.. ormai domata.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • sergio il 11/09/2018 10:42
    il campeggiar di una felicità nascosta... ormai domata. autentico verseggiare

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0