PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una giornata particolare

Giornata malinconica
intrisa di nuvole grigie
l'aria fresca della finestra
angosciosamente mi riporta
a rilfessioni
al gusto amaro

Sono orami sette mesi
che tu Mamma
sei volata lontana
da tutto
da tutti noi

I rumori stridenti della strada
mi riportano a rivedere
quei giorni lunghi e strazianti
colmi di sofferenza
la tua vita sospesa ad un filo
in attesa di essere spezzato
stanco di gareggiare
una corsa già persa in partenza

Ad un tratto il silenzio
della sera
ora fredda
ora percettibilmente calda
emana prepotentemente nella stanza
l'odore di bagnato
si ode il tintinnio
dolce della pioggia
che scende piano

Improvvisamente
un forte calore sfiora
come carne alla brace
il mio viso tirato
gli occhi velati
mietono lacrime
la mente dispettosa
fugge al controllo
mi obbliga
a sgorgare in riflessioni
impregnate di nostalgia
zuppate di rimpianto
animate da un unico desiderio
irrecuperabile
irrealizzabile
impossibile
vorrei rivedere il tuo viso Mamma
vorrei risentire la tua voce Mamma
vorrei abbracciati ancora Mamma
vorrei dirti che ti voglio tanto bene Mamma

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • maria angela carosia il 06/01/2019 17:21
    La sento anche mia questa poesia davvero molto sentita. Un abbraccio
  • Ellebi il 05/01/2019 02:23
    Una composizione molto sentita... saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0