PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il ritorno della fata

È tèpida l'aria quest'oggi
e da lontano,
coraggiosi raggi di sole
bucando il velo delle nubi
aprono sprazzi di sereno.
Cespugli ormai coperti di turgide gemme
si lasciano baciare dal primo tepore
e, a poco a poco,
regalano il loro incanto
disserrando perule
e il tenero cuore mostrando.
Svolazzano a nugoli
fra rami ancor brulli
i passerotti cinguettando allegri
ad annunciare il ritorno della fata.
Ancor dormiente rinsecchita e gialla
l'erba offre rifugio a bianche pratoline
e timide violette
che al primo venticello a sera
infreddolite,
chiudono le corolle.
L'amata primavera incede
col suo vestito nuovo
ed ogni cuor ne è lieto.
Spaziano nel pensier d'ognuno
variopinte farfalle in danza
e il loro volo
crea nelle stanze dell'anima
coreografie stupende.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ellebi il 20/03/2019 17:22
    Bene, un inno alla primavera che giunge... un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0