PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Abbandono

Abbandono


Abbandono che gremisce
la mia anima, il mio corpo,
freme al tuo pensiero, solo
il buio abbraccia la mia
tristezza, il mio dolore.


Abbandono


Straziante vuoto dentro che
lacera le mie carni, stillano
gocce di sangue fra graffi
di indifferenza, privi d'amore
che fluttuano come onde
per infrangersi sullo scoglio.


Abbandono


Ferite profonde in silenzi
di morte, fra incertezze,
attese inutili, angoscia che
ti chiude la gola, fra pianti
di lacrime che scendono
giù a bagnare il petto.


Abbandono


Di un amore amato, un amore
impossibile di anime perse fra
passioni senza speranza, fra carni
brucianti, fra odio e amore che si
alterna in albe che sorgono e focosi
tramonti.


Abbandono


Morte che assale la mente, ferisce l'anima
in un perdersi fra il buio della notte, un rincorrere
fragili bugie fatti di tradimenti menzogne, un addentrarsi
di sensazioni amare, di ricordi vani.


Abbandono


Un urlo di dolore che vuole squarciare il cielo, vuole
giungere al mondo intero, un urlo straziante fatto solo
d'amore...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0