username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'uomo vestito di bianco

L'uomo vestito di bianco
Non teme la pioggia l'uomo vestito di bianco
Da solo sale va verso l'altare
Dal grosso peso curvo e stanco
Il mio cuore piange, lo vorrei aiutare!

Tutto il mondo ha sulle spalle
Pesante è il dolore, tanta la sofferenza
Invoca e s'affida a DIO
nella sua provvidenza.

La piazza è vuota, il silenzio desolante
Il cielo è plumbeo, il giorno volge all'imbrunire
Mestamente un brivido m'assale
Un gabbiano fradicio passando sbatte le alé.

Anche Gesù piange stasera,
sente il dolore, i dispiaceri umani
ancora grida a Dio la preghiera:
"ELOJ, ELOJ, lema sabactani!"

Caro papa, siamo con te nella barca
Con forza, vogliamo aiutarti a remare
Contro questo mondo agitato
Per questo mondo malato.

Pur se la nostra fede si è assopita
Ed è un po' lenta,
in fondo al cuore la brace c'è
non si è spenta.

In ginocchio e col cuore contrito
Siamo uniti a te nella preghiera
Lo sentiamo al quanto pentito
Risvegliando la fede che prima non c'era.

Sei per noi un uomo di grande esempio
Fai come Gesù, alle critiche
Rispondi col silenzio.
Con le braccia tremanti alzi l'Ostensorio
Benedici il mondo e tutto il territorio.

Stasera uniti siamo in tanti
DIO ci aiuti ad andare avanti
La forza del male non prevarrà
CHRISTUS VINCIT, CRISTO VINCERA'

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: