username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Da chi andremo

Da chi andremo
si diceva: "Il cielo è più limpido, l'aria più leggera,
dallo smog è libera l'atmosfera..."
ora, di nuovo ci sono le polveri sottili
la nostra amica mascherina
ci ripara dall'altrui gocciolina.

Intanto, l'invisibile VIRUS, continua la sua trama
intessendo dolore, sofferenza, e vita grama,
foriera sia la nostra mente d'intelligenza
di sopportare il disagio con tanta pazienza.

Il CORONA-VIRUS cattivo pareva assopito
come il ragno ora, ha ripreso il lavoro facendo l'ordito
lo lavora con tanto ardore
con più impeto e vigore.

Impedisce la nostra libertà
a tanti ha tolto la vita, ci prende a qualsiasi età
a nessuno guarda in faccia
nel profondo lascia un dura traccia.

Ma, quando guardo l'Immenso nel cielo stellato
penso a DIO che è l'autore del creato,
LUI, all'uomo l'ha donato
per guidarlo e tenerlo bene conservato.

ORA, si riscopre insicuro e vulnerabile
la certezza della scienza non è affidabile
si dicono troppe cose in questo tempo
per un vaccino sicuro non è ancora il momento.

E allora da chi andremo?
se non da chi è la VERITÀ
in ginocchio ancora lo pregheremo
davanti alla culla, il piccolo BAMBINO ci aiuterà.

LUI! il re senza corona
che è Dio-trino nella stessa persona
certi e sicuri che, il nostro ardire ascolterà
allora.. forse, si vedrà un'iride di luce di pace
rinnovata sarà l'intera umanità.

 

2
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: