username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perché la guerra

Perché, perché la guerra!

Il mio cuore è ferito stasera
Speravo che la notizia non fosse vera
Con la preghiera imploro Dio
Non trovo parole, ho un nodo alla gola un grande dolore
La lacrima bagna la guancia
Per cotanta arroganza.

Nel nascere già soffriamo
Combattiamo la vita finché moriamo
Perché, a che serve la guerra
Tutti torniamo alla madre terra.

Ecco l'attacco è micidiale
dalle minacce al fatto reale
un brivido sulla pelle
offuscato il cielo non brillano le stelle.

Insensata guerra per la voglia di un potente
Chi paga con la vita, è l'uomo innocente
Folle potere dal cuore ingrato
Devasta ciò che col sudore l'uomo ha creato.

Quello sguardo duro del tutto indifferente
Del suo simile, non gli importa proprio niente.
Indifesa la gente scappa in questo momento
Speriamo finisca presto sto tormento.

Fra tuoni schioppi e bombe
La vita nasce pur nelle catacombe
Senza culla senza fiocchi
Pure la campana non dà i suoi rintocchi.

Sogna bambino, sogna i sogni belli
Di essere libero come lo sono gli uccelli
Tutto finisce, anche questa guerra finirà
Ti auguro un domani libero in serenità.

Del domani bimbo, sei la speranza
Della gioia, della pace che sia in abbondanza
Le tante preghiere il BUON DIO le ascolterà
Per farti crescere nell'amore e in fraternità.

(Pace in terra agli uomini amati dal Signore.)

3 marzo 2022

 

2
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: