username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mentre aspetto il silenzio

Aspetto il silenzio

dove io possa adagiarmi
riposare i vuoti pensieri
per poi chiudere gli occhi
sulle voci confuse
e sui tremuli e sordi
fruscii degli inverni.

Come corde sospese
per scalare colline
fino a dove le nubi
sanno essere coltri
ed il vento che soffia
mi fa lieve pedina
di confusa tormenta

ed aspetto il silenzio


Senza i suoni dei cori
e irriverenti sospiri
io dissolvo il passato
che di opachi ruggiti
si fa orpello e dissenso

mentre aspetto il silenzio.

 

4
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 14/02/2012 21:26
    "Come corde sospese
    per scalare colline
    fino a dove le nubi
    sanno essere coltri
    ed il vento che soffia
    mi fa lieve pedina
    di confusa tormenta"

    Lirica ricercata e diretta, prende dalla prima all'ultima strofa, da à sensazione di pace e inquietudine. Brava

7 commenti:

  • Manuela Magi il 15/02/2012 09:28
    Grazie Raffaele, buona giornata
  • Manuela Magi il 31/01/2012 12:27
    Grazie amici un abbraccio.
  • denny red. il 31/01/2012 04:48
    Come sempre.. Brava! ti posi ti adagi.. e come corde sospese aspetti.. il silenzio. Molto Bella!!
  • loretta margherita citarei il 30/01/2012 17:24
    splendida ciao manuela
  • Hila Moon il 30/01/2012 13:28
    Bellissima poesia
  • Salvatore Maucieri il 30/01/2012 13:17
    Bella opera. Complimenti. Brava. Ciaooooooooooo
  • karen tognini il 30/01/2012 07:29
    Bellissima Emanuela...
    ma più avanti è... molto più in la' con gli anni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0