username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Notte stellata

Una notte un cantante famoso uscì con la sua ragazza e andarono in un posto speciale, una spiaggia, era una notte splendente, la luna era più chiara del solito e la sua luce arrivava ovunque, il cantante, guardò verso l’alto e disse alla ragazza: “Guarda in su, la vedi quella stella, quella è la mia stella, quella, una notte quand’ero bambino, si è affacciata alla mia finestra, mi ha fatto l’occhiolino e mi ha spifferato di essere il mio angelo custode, si mise a cantarmi la ninna nanna e quando mi svegliai il mattino dopo lo raccontai a mia madre e lei mi rispose che le stelle non parlano e non fanno occhiolini e soprattutto che gli angeli custodi non esistono. ?"NO!- le risposi, - davvero quella stella è venuta a parlarmi dalla mia finestra e mi ha anche detto che da grande diventerò un cantante, e io ci credo!- allora mia madre mi porse davanti la mia tazza di latte con un pacchetto di Oro Saiva senza dire più niente.”

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • nemo numan il 12/05/2009 22:24
    bellissima
  • Gianmarco Dosselli il 22/07/2008 12:57
    Poche righe per descrivere un grande esempio: dal sogno alla realtà.
  • Anonimo il 22/05/2008 00:52
    stupenda...
  • Jean-Paul AMENTA il 17/05/2008 21:00
    Douce et belle nuit... Bien.. bien. JP

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0